Translate

16 settembre, 2013

C'era Una Volta il Calcio - 1961-62 - 7^ Giornata

Per le rubriche che esulano dalla musica, ecco "C'era Una Volta il Calcio" che ci fa rivivere i momenti di alcune partite, oppure una giornata in particolare, oppure ancora delle schede dedicate ai Calciatori di un tempo, quelli Veri. Sul N° 1 del NUOVO CIAO AMICI, Claudio Scarpa vi racconta cosa accadde il 1° Ottobre 1961, alla 7^ Giornata del Campionato di Calcio 1961-62.
Come al solito eccovi uno stralcio. L'inizio comprende le formazioni, i risultati i marcatori, l'arbitro. Poi si passa al racconto della giornata... (due formazioni a caso, ma tutte pubblicate)
SPAL - BOLOGNA : 1-2
MARCATORI: MENCACCI (S) al 28° - VINICIO (B) al 70° - PERANI (B) all’88° su rigore
ARBITRO: JONNI di Macerata
SPAL: Maietti, Riva, Bettoni; Mialich, Cervato, Scappi; Bagatti, Massei, Mencacci, Gori, Novelli (All. Montanari)
BOLOGNA: Santarelli, Capra, Pavinato; Furlanis, Janich, Bulgarelli; Perani, Franzini, Vinicio, Renna, Pascutti (All. Bernardini)
VENEZIA - UDINESE : 2-1
MARCATORI: MANGANOTTO (U) al 32° - RAFFIN (V) al 62° - SICILIANO (V) al 72°
ARBITRO: REBUFFO di Milano
VENEZIA: Baldisserri, De Bellis, Ardizzon; Tesconi, Carantini, Frascoli; Rossi, Santisteban, Siciliano, Raffin, Pochissimo (All. Quario)
UDINESE: Dinelli, Burelli, Valenti; Sassi, Tagliavini, Beretta; Pentrelli, Galli, Bonafin, Manganotto, Canella (All. Bonizzoni)
NOTE SULLA GIORNATA:
La partita più attesa era senz’altro il derby meneghino; l’ha spuntata alla grande il Milan che non ha trovato neanche il tempo di lagnarsi per l’assenza di Altafini. Senza lo squalificato brasilero, Jimmy Greaves ha avuto modo di giostrare con maggior spazio e ha reso da quel grande campione che è; lo stesso ha fatto Gianni Rivera che a centrocampo ha dettato legge, il ragazzino ha fatto capire di quale pasta sia fatto e, se è vero che il Milan acquisterà nel corso del campionato anche Lojacono, la squadra di Rocco potrebbe diventare irresistibile; sempre che le bizze di Greaves non portino ad una rottura definitiva con il rientro in patria (Chelsea?) dell’inglese prima di Natale. Tutti questi primi attori potranno esplodere all’unisono sempre che non pecchino di egoismo, altrimenti i rossoneri rischierebbero di far la fine dell’Inter odierna: Corso, Suarez, Hitchens e Bettini nella stracittadina hanno cercato sempre in primis l’acuto personale a discapito del gioco di squadra e il Milan ha affondato gli artigli. Una sorpresa la caduta in casa della Sampdoria che si è fatta prendere in castagna dall’efferato contropiede dei rosanero palermitani; per i Doriani una occasione quasi irripetibile: se aves-...

Un filmato dell'epoca ce lo guardiamo, parla della stagione del Milan in quel 1961-62

Nessun commento:

Posta un commento

Google+ Followers