Translate

17 maggio, 2011

La Discografia di THE ANIMALS

La Discografia di : THE ANIMALS
(45 giri stampati in Italia ANNO: 1964 - 1969)
Mentre leggi la discografia, ascolta “Don’t let me be misunderstood
TITOLO
ANNO
LABEL
N° CATALOGO
The house of rising sun - Talkin' about you
1964
Columbia
SCMQ 1802
I'm crying - Take it easy
1964
Columbia
SCMQ 1813
Don't let me be misunderstood - Club a go go
1965
Columbia
SCMQ 1825
Bring it on home to me - We gotta get out of this place
1965
Columbia
SCMQ 1876
It's my life - I'm going to change my world
1965
Columbia
SCMQ 1894
Mess around - I'm believe to my soul
1966
Columbia
SCMQ 1913
Bright lights big city - Roadrunner
1966
Columbia
SCMQ 7024
Inside looking out - Outcast
1966
Decca
F 12332
Big boss man - Boom boom
1966
Decca
F 22268
Don't bring me down - Cheating
1966
Decca
F 12407
See see rider - Help me girl
1967
Decca
F 12502
When I was young - A girl named Sandoz
1967
MGM
MG 70015
San Franciscan nights - Good times
1967
MGM
MG 70020
Monterey - Ain't it so
1968
MGM
MG 70024
Sky Pilot (Prima parte) - Sky Pilot (2^ Parte)
1968
MGM
MG 70027
Ring of fire - River deep mountain high
1969
MGM
MG 70039

6 commenti:

  1. Quanti gruppi possono vantare un esordio come The house of rising sun? Ma la vera bravura è stata non perdere posizioni: Don't let me be misunderstood era una cover di una canzone interpretata da Miriam Makeba, ma è sicuramente più ricirdata quella degli Animals. E "We gotta oget out of this place" è stata un inno generazionale: Chi all'epoca (e forse ancora oggi) non voleva andarsene via da qualche luogo oscuro e infelice?

    RispondiElimina
  2. Delle vere e proprie pietre miliari...

    RispondiElimina
  3. Sono gruppi come questi che hanno motivato ragazzini a chiudersi in cantina, rinunciando al calcio, ai festini con tanto di gioco della "bottiglia" (dire fare baciare lettera testamento), per suonare, suonare e suonare. Questa è la mia esperienza. Non è andata certamente così per tutti. Ma quando ascolto brani come questo il cuore batte più forte. Ciao Claudio continua sempre così... sei forte.

    RispondiElimina
  4. Grazie Carissimo Amico!!! E il bello è che il cuore continua a batterci forte e lo farà fino alla fine... Tanto, THE BEAT GOES ON !!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Solo ora vedo questo blog. Sono un appassionato degli Animals e ritengo Eric Burdon uno dei grandi (se non il migliore) cantante dell'epoca. Gli Animals sono stati una pietra miliare per tutti gli altri gruppi e ritengo che ancora oggi le loro canzoni siano di una attualità eccezionali. Un caro saluto da Hans

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Hans! Ma comunque è grazie ai tantissimi gruppi inglesi come questi che la Musica è andata avanti!

      Elimina

Google+ Followers